Callareun g’ghent

Durante il periodo di San Giuseppe si organizzano i tradizionali “callarèun” con la distribuzione, a devozione del Santo, delle fave e dei ceci infarciti di foglie di alloro e cotti in antiche caldaie; degustate accompagnate da del buon vino primitivo locale. Grandi falò le “fanove” accendono la notta, ad envocare l’origine peuceta di Sannicandro quando ancora si chiamava MEZARDON.

“U callarèun g’ghent” conclude i festeggiamenti in onore del Santo Portettore di Sannicandro in anticipo delle festa patronale.

La 34a Edizione del Calderone di San Giuseppe è alle porte! Nelle serate, come da tradizione, degustazioni di legumi e piatti tipici.